Il puntale

Il puntale è un dispositivo di sicurezza fondamentale per la protezione delle dita del piede. Nei primi modelli di scarpe antinfortunistica il puntale era realizzato in acciaio un materiale robusto ma troppo pesante. Con gli ultimi sviluppi i principali produttori hanno deciso di inserire al posto dell'acciaio materiali più leggeri ma allo stesso tempo robusti come l'alluminio e il composito (materia plastica a base di fibra di vetro).
I prodotti proposti sono dotati però di un puntale chiamato TOP COMPOSITE, un materiale plastico basato su precisi studi ergonomici che, mantenendo il massimo grado di protezione, ha ridotto al minimo il fastidio d’indossare una calzatura di sicurezza e ridotto notevolmente il peso.
 
Lamina Antiperforazione della scarpa

Gli ultimi sviluppi tecnologici hanno dato vita all'HRP - High Resistant Perforation, un sottopiede antiperforazione in tessuto in grado di proteggere la superficie del piede al 100% rispetto alla classica lamina in acciaio (85%), riducendo il peso ed aumentando la flessibilità.
 
 
La Calzata della scarpa

Bisogna ricordare in primo luogo che la calzata non è da confondere con la taglia. La calzata è un indicatore numerico che esprime la vestibilità della scarpa. La misura standard di un piede abitualmente equivale a 10, quindi una scarpa da passeggio che si usa abitualmente. In caso di scarpe di sicurezza però la calzata 10 risulta essere stretta e scomoda per chi ha un piede piatto o con una pianta larga.
Per risolvere questo problema sono state introdotte delle calzate supplementari, ovviamente questo non significa che una calzata 12 equivale al numero 42 ma è soltanto una forma di misura perfetta che permette al piede di superare le diverse fasi della giornata lavorativa.
La calzata più larga permette al piede di non essere troppo affaticato alle continue mutazioni o di non causare i piedi gonfi.
 
Il Pellame della Tomaia della scarpa

Le scarpe antinfortunistiche che troverete navigando il sito sono suddivisi per tipologia e all'interno di ogni scheda prodotto troverete le diverse tipologie di tomaia. Le più frequenti sono la pelle scamosciata, un materiale morbido e leggero ma non impermeabile; pelle di fiore e nabuk che sono materiali di alta qualità resistenti ai liquidi adatta quindi a qualsiasi condizione. Gli ultimi sviluppi hanno portato inoltre ad un'altra scoperta: L'ecoleather. Questo materiale traspira più del doppio rispetto alla pelle, è lavabile a 40° senza deformarsi, anallergica, resistente agli acidi ed è pensata per rispettare l'ambiente.
 
 
La Suola

Ogni suola presentata in questo sito web rispetta il principi delle certificazioni e quindi deve essere antiabrasione, antiolio, antiacido, antiscivolo e antistatico. I materiali più usati sono il poliuretano o poliuretano e gomma nitrilica. Quest’ultima, protegge le scarpe dal calore (per contatto) fino a 300°. In una suola in poliuretano il disegno del battistrada è stato studiato appositamente per dare la massima stabilità e  tenuta della suola in situazioni difficili. Ultimo elemento, ma non meno importante, è un nuovo sistema ammortizzante, il “cuscinettoSoft Walk inserito direttamente all’interno della suola a contatto con il sottopiede, consente di camminare su una superficie particolarmente morbida riducendo il peso della calzatura. Con questo sviluppo si è riusciti ad aumentare il comfort, ridurre l’affaticamento mantenendo sempre il massimo della protezione.